Primi sintomi di pertosse

Con questo intendo le prime 2 settimane; durante il quale tempo possono verificarsi i seguenti sintomi non specifici. Mal di gola, o raucedine della voce, o tosse secca e secca, o naso chiuso, o starnuti, o naso che cola, o febbre leggera, o debolezza generale, o qualsiasi combinazione di questi.

La tipica pertosse, con nient'altro che attacchi di soffocamento di tosse, vomito o conati di vomito in seguito, e talvolta un urlo dopo pochi secondi di trattenimento del respiro, di solito richiede circa 10-14 giorni per iniziare a svilupparsi. 

Il messaggio principale da notare è che durante questa prima fase i sintomi sono molto variabili da persona a persona. I primi sintomi possono durare per un paio di settimane e durante quel periodo c'è Niente per indicare che si tratta di pertosse. Un test di coltura (troppi falsi negativi), o test PCR (molto più accurato), dovrebbe essere positivo in questa fase.  Leggi la pagina dei test di laboratorio.

Il modo migliore per una diagnosi rapida nelle prime 2 settimane è la PCR. Gli esami del sangue sono utili solo dopo 2 settimane di sintomi.

A clinico (senza esami di laboratorio) la diagnosi di pertosse può - esclusivamente. essere fatto con il senno di poi. Possono essere necessarie da 2 a 4 settimane prima che la diagnosi diventi chiara.

Alcune ulteriori osservazioni generali sulla prima fase sintomatica. 

La febbre è insolita, ma la mancanza di voce nelle prime fasi sembra abbastanza comune.

A volte la tosse è peggiore durante il giorno, o solo di notte o quando si è sdraiati. Varia enormemente da persona a persona. 

Molte persone non hanno sintomi di catarro nella mia esperienza, anche se la maggior parte delle descrizioni di pertosse lo descrivono.

Credo che avere la tosse o il raffreddore renda le persone più suscettibili alla pertosse. Quindi le persone che si scoprono avere la pertosse a volte hanno avuto una tosse virale o un raffreddore prima di essa. ioSe ciò accade, il catarro può essere causato dal freddo, non dalla pertosse. Ciò crea confusione perché sarà impossibile sapere quando è effettivamente iniziata la pertosse. Può dare l'impressione che i primi sintomi siano in corso da più di 2 settimane. Questa situazione si verifica spesso e rende la risoluzione un compito quasi impossibile per medici e pazienti.

È particolarmente difficile per gli asmatici

Può essere molto confuso per gli asmatici, che sono abbastanza abituati a tossire, a volte con il soffocamento. Ma gli asmatici sono più suscettibili alla pertosse e rischiano di non essere diagnosticati più a lungo. C'è comunque un segno utile. Gli asmatici con pertosse di solito sono consapevoli che, sebbene la tosse sia un po 'familiare, il loro petto non è stretto come si aspetterebbero se fosse l'asma a farlo. Di solito lo riconoscono, ma spesso non lo ritengono abbastanza importante da menzionarlo.

Linea di fondo

La pertosse di solito non può essere diagnosticata fino a quando non ci sono state almeno 2 settimane di tosse parossistica grave. Di solito sono circa 4 settimane dall'inizio. Nel frattempo è molto probabile che sia passato ad altri. 

Revisione

Questa pagina è stata rivista e aggiornata da Dott. Douglas Jenkinson 19 novembre 2020