Chi cattura la pertosse?

La maggior parte dei casi (circa 80%) nel mondo occidentale riguarda adolescenti e adulti perché i bambini fino a quell'età sono protetti dalle vaccinazioni a cui sono sottoposti come neonati che vengono potenziati dopo circa 3 anni.

Spiegazione

Tutto dipende dall'ambiente in cui vivi. Sviluppato dal punto di vista medico ed economico, o in altro modo.

Laddove non vi è alcuna immunizzazione contro la pertosse in una popolazione, la maggior parte avrà avuto l'infezione entro i cinque anni. Non tutti saranno stati ammalati di tosse convulsa clinica completamente soffiata. Alcuni lo avranno avuto leggermente e si sono immuni in quel modo.

Si ritiene che l'immunità dopo l'infezione naturale duri forse da 10 a 15 anni. Nessuno è sicuro perché l'immunità viene probabilmente potenziata dalla reinfezione che potrebbe non causare alcun sintomo.

Nel mondo sviluppato viviamo in un ambiente in cui la maggior parte dei bambini viene immunizzata nella prima infanzia contro la pertosse. Ciò offre loro una protezione importante contro di essa in un'età in cui altrimenti sarebbe così facilmente diffuso da loro ai loro fratelli non immunizzati neonati che potrebbe uccidere.

Dobbiamo ricordare che l'immunizzazione ha drasticamente ridotto l'impatto della pertosse sulla nostra popolazione e dare un potenziatore in gravidanza può prevenire efficacemente la morte dei bambini.

Malintesi

Alcune persone affermano erroneamente che l'immunizzazione offre una scarsa protezione e quindi non vale la pena preoccuparsene. Non si rendono conto che l'immunità della mandria riduce drasticamente la sua capacità di diffusione e quindi riduce il numero di casi.

Né capiscono che l'immunizzazione è molto meglio nel prevenire i casi gravi rispetto ai casi lievi. Nessuno vede i casi che vengono prevenuti, quindi è facile avere un'impressione sbagliata.

Quali gruppi sono sensibili?

Al giorno d'oggi nelle comunità sviluppate ci sono tre gruppi di persone che sono sensibili.

  1. I neonati fino a quando non hanno avuto i loro colpi di pertosse primordiali (forse sotto 4 mesi). È molto pericoloso per questa fascia d'età. Uno su cento muore.
  2. Bambini che non sono stati immunizzati.
  3. Le persone la cui ultima vaccinazione contro la pertosse era stata più di un decennio prima.

In passato erano i bambini di 5 a catturarlo prima di 1950. Attualmente (2019) nel Regno Unito, dove il tasso di immunizzazione nei bambini è di circa 94% (2011). I dati ufficiali lo dimostrano sebbene la maggior parte dei casi riguardi più di cinquant'anni, vale a dire gli adulti, il primo anno di vita è l'anno in cui è più comune.

La situazione in Australia, Nuova Zelanda e Nord America è simile. Probabilmente anche in molti altri paesi.

Va notato che oltre a ciò che possiamo riconoscere come pertosse, i batteri della pertosse possono anche causare una forma più lieve di malattia da tosse che può essere molto simile a malattie da tosse più mite come causate da virus. I moderni test sugli anticorpi hanno suggerito che in età scolare e universitaria i bambini forse il 6% delle tosse che durano tra le settimane 2 e 8 possono essere dovute alla pertosse da Bordetella, senza che assuma la riconoscibile natura parossistica. I batteri della pertosse possono anche infettare le persone senza sintomi minimi o minimi e possono ottenere l'immunità da esso.

Questo campo è oggetto di un'indagine approfondita e potrebbe comportare un miglioramento della strategia del vaccino in futuro. Una conseguenza è che i paesi meno sviluppati vengono sollecitati dall'OMS a non passare dal vaccino a cellule intere al vaccino acellulare.

Revisione

Questa pagina è stata rivista e aggiornata da Dott. Douglas Jenkinson 22 maggio 2020