Per quanto tempo è contagiosa la pertosse?

rappresentazione 3D di tossina pertosse pertosse
Rappresentazione 3D della tossina pertosse, composta da 6 subunità proteiche complesse. È una delle numerose tossine prodotte da Bordetella pertussis. È più letale nei bambini. Una forma inattivata è presente in tutti i vaccini contro la pertosse acellulare. https://commons.wikimedia.org/wiki/User:Takuma-sa
Non esiste una risposta precisa. MA …… .. si ritiene che un antibiotico appropriato (della famiglia dei macrolidi) come l'azitromicina uccida B. pertussis in 3 giorni. Chiunque sia trattato così può mescolarsi con gli altri senza il rischio di trasmetterlo. 
Altrimenti sono trascorse più di 3 settimane.

La ricerca che meglio ci informa della risposta è stata condotta negli anni '1920 e '1930, non molto tempo dopo la scoperta dell'organismo eziologico nel 1906.

La sua trasmissione richiede la trasmissione di organismi vivi dalla persona infetta a una persona non infetta. Non è noto quanti organismi vivi siano richiesti. È quasi certo che dipenda dalla suscettibilità dell'individuo, che probabilmente coinvolgerà molti fattori diversi. L'immunizzazione precedente è ovvia e l'età è un'altra.

Anche qualcuno molto suscettibile come un neonato avrà probabilmente bisogno di più di un organismo vivo. Gli adulti più sani possono essere infettati solo da una dose di unità formanti colonie 100,000 messe nel naso (Preston, De Graff 2019). Un'unità formatrice di colonie è il gruppo più piccolo che può essere prodotto e ha un contenuto di intervallo di singole cellule.

Quindi, se una persona infetta lo trasmette dipenderà da quanti vengono espirati e da quanti vengono inspirati. È anche molto probabile che la trasmissione avvenga tramite muco o saliva nasale o orale, ma con quale frequenza ciò non è noto. Si ritiene che la tosse sia il metodo principale. L'organismo non può sopravvivere a lungo fuori dal corpo.

Il metodo più semplice per misurare i batteri vivi è coltivarli su una superficie di gel piatta che fornisce tutti i nutrienti necessari per l'organismo.

Il metodo migliore per la Bordetella pertussis è risultato essere un "piatto per la tosse". Il mezzo gel in un piatto piatto è stato tenuto a circa 15 centimetri dalla bocca del soggetto durante un attacco di tosse. Dopo averlo incubato per almeno 3 giorni, i grumi di batteri che si depositano sulla piastra continuerebbero a moltiplicarsi migliaia di volte, formando infine una colonia visibile ad occhio nudo e esibendo caratteristiche fisiche che permettessero di identificare la specie batterica.

Questa procedura ha permesso in primo luogo di fare una diagnosi e in secondo luogo, se positivo, una presunzione di infettività

Diversi investigatori indipendenti hanno scoperto per quanto tempo l'organismo potrebbe essere individuato nei primi anni. Inevitabilmente i risultati non erano esattamente gli stessi ma erano abbastanza coerenti.

placca per la tosse da tavola positiva per B. pertosse per settimana di malattia
La tabella è tratta dal giornale di Kendrick e Eldering del 1933. È chiaro da questo che alcune persone stanno ancora tossendo batteri vivi nella settimana 6! E circa un terzo lo sta ancora facendo nella quinta settimana!

Sfortunatamente non c'è accordo su quando inizia la settimana 1. Alcuni investigatori dicono quando inizia la malattia, altri quando inizia la tosse. È davvero difficile sapere quanta differenza ha fatto, ma probabilmente sono stati 7 giorni o meno.

Quanti bug devi tossire prima che non ci sia il rischio di trasmetterlo? Nessuno sa. Dipenderà dalla suscettibilità di coloro che sono in contatto.

Quanti devi entrare in un corpo prima che possa prendere piede? Nessuno sa. Dipenderà da quanto sei sensibile.

Quanto sono importanti i casi subclinici (tosse ordinaria e mai diagnosticata) nella diffusione rispetto ai casi chiari? Nessuno sa.

Le persone infette asintomaticamente (nessun sintomo) possono trasmetterlo? Nessuno sa.

Le persone immunizzate con il vaccino acellulare hanno maggiori probabilità di trasmetterlo rispetto a quelle a cui è stato somministrato il vaccino a cellule intere più vecchio? Probabilmente sì.

Quando i bambini molto piccoli con tosse convulsa vengono studiati per la fonte della loro infezione, possono essere trovati solo a metà. Quando viene trovata una fonte, di solito è la madre o i fratelli.

Le placche per la tosse sono passate di moda perché l'abilità necessaria per ottenerne una buona era difficile da acquisire. Una goccia di spiedo rovinerebbe il tutto. I tamponi nasali sono diventati standard. Erano molto più incostante, ma a chiunque poteva essere facilmente insegnato a farlo.

Le informazioni acquisite dalle placche per la tosse 90 anni fa rimangono pertanto una sorta di standard di riferimento. Tali indagini, tuttavia, erano prima dell'introduzione dell'immunizzazione che poteva facilmente modificare la probabilità di trasmissione.

La rilevazione moderna dipende dalla PCR che ha fornito un'enorme quantità di informazioni utili ma risponde a batteri morti e non è necessariamente correlata all'infettività.

Mi viene da chiedersi se la linea guida ufficiale secondo cui dopo le settimane 3 non vi è necessità di antibiotici sia il miglior consiglio. Sappiamo che alcune persone probabilmente tossiscono dal vivo per B. pertosse fino a 5 settimane. Anche NICE è ambigua. Nelle sue linee guida si riferisce sia ai giorni 21 dall'inizio della tosse sia ai giorni 21 dall'inizio dei sintomi quando si fa riferimento agli stessi gruppi di persone. https://cks.nice.org.uk/whooping-cough#!topicSummary

Fino a quando non sapremo meglio, forse dare azitromicina fino a 5 settimane dall'inizio della malattia potrebbe essere più logico.

Douglas Jenkinson

Medico professionista registrato nel Regno Unito dal 1967. Ha lavorato in Africa negli anni '1970. Ha trascorso la maggior parte della carriera in medicina generale a Keyworth vicino a Nottingham. È stato anche docente part-time di medicina generale presso la Nottingham Medical School. Si è impegnato nell'istruzione post-laurea e nella ricerca sull'asma e sulla pertosse. Esperto riconosciuto di pertosse clinica e dottorato assegnato dopo molte pubblicazioni.

Questo post ha commenti 3

  1. Anonimo

    Interessante

  2. Jennifer M

    Io ei miei 3 ragazzi abbiamo a che fare con questa malattia da almeno 7 settimane. I 3 ragazzi hanno assunto antibiotici in tempi diversi, ma la mia malattia era meno grave e non ho ricevuto antibiotici. Mio figlio maggiore ha avuto una reazione allergica all'azitromicina da bambino e da allora non l'ha più presa (ora ha 12 anni). Quindi il dottor curante ha scelto l'amoxicillina per lui. È altrettanto efficace, pensi che abbia abbreviato il suo periodo di contagio o no? I suoi sintomi di tosse sono di gran lunga i peggiori nella nostra famiglia. Ha superato le 5 settimane e tossisce ancora molte volte al giorno finché non vomita o vomita. Questa è la peggiore malattia che abbiamo mai sperimentato. Sembra non finire mai!

    1. Douglas Jenkinson

      Hai la mia simpatia. Le persone non capiscono quanto possa essere brutto. L'amoxicillina è inefficace. Il co-trimoxazolo è l'alternativa, ma è improbabile trovare eventuali bug da uccidere in questa fase tardiva di 5 settimane e non sarebbe d'aiuto se non ci fosse un'infezione secondaria grave.

Lascia un Commento

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati dei tuoi commenti.